Forio: fra mare e cultura della piccola perla ischitana

Forio è un piccolo borgo nonché uno dei comuni dell’isola d’Ischia. In verità solo nell’aspetto sembra piccolo e concentrato, perché in realtà è il comune più esteso dell’isola. Nella storia è stato ripetutamente colpito dalle invasioni dei Saraceni, per cui la sua architettura porta molti segni delle numerose invasioni che si sono susseguite e numerose sono anche le torri di avvistamento sparse intorno alla costa di Forio.

Questa piccola cittadina ischitana è un vero e proprio capolavoro di viuzze e di sfarzosi palazzi nobiliari. Inoltre, è in questo comune che si trovano alcuni dei punti più famosi di tutta l’isola: dalla Chiesa del Soccorso (altro simbolo di Ischia assieme al Castello Aragonese), ai Giardini termali Poseidon fino ai Giardini “La Mortella”.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul comune di Forio, come arrivare, cosa vedere e le spiagge in cui trascorrere splendide giornate fatte di mare e bellezza.

Chiesa del Soccorso Forio

Come arrivare a Forio

Nonostante Forio sia un borgo affacciato direttamente sul mare, il porto turistico del comune permette l’attracco solo agli aliscafi Alilauro provenienti dal Molo Beverello di Napoli. Gli altri numerosi traghetti, navi veloci e aliscafi che collegano l’isola al capoluogo campano o alla città di Pozzuoli attraccano infatti negli altri porti dell’isola.

Se si preferisce una soluzione del genere per raggiungere Ischia, quindi, la cosa migliore è quella di prendere un taxi oppure un autobus che parta da Ischia Porto e che sia diretto a Forio. Altro comune dell’isola da cui poter raggiungere comodamente Forio è quello di Casamicciola.

 L’isola dispone di collegamenti efficienti e frequenti, per cui non è difficile raggiungere Forio se non si dispone di un mezzo privato di trasporto.

Cosa vedere a Forio

Forio è un borgo particolarissimo che si distingue per alcuni punti di interesse noti a livello internazionale. Il primo di questi è la famosa chiesa del Soccorso: una struttura bianca dotata di una terrazza che affaccia direttamente sul mare sottostante per una veduta che mozza il fiato.

Vedere il bianco candore della chiesa che contrasta con l’azzurro del mare alle sue spalle o che brilla quasi sotto i raggi del caldo sole isolano, regalano scorci e scatti che hanno fatto il giro del mondo. Non a caso la Chiesa del Soccorso è considerata uno dei simboli dell’isola assieme al famoso Castello Aragonese.

Fra le numerose torri di avvistamento per le invasioni saracene, spicca il famoso Torrione, circondato per tre lati dal mare è uno dei punti più caratteristici di Forio. In questo comune si trovano inoltre i famosi giardini “La Mortella”, nati grazie all’amore per l’isola d’Ischia del compositore Sir William Walton e di sua moglie Susan Gyl.

Questo giardino è un vero e proprio centro di culto per gli amanti del verde: un’armoniosa architettura di piante magnificamente incastonate una nell’altra. Infine, ma non per ultimo, a Forio si trovano i famosi Giardini termali Poseidon. Un parco termale che affaccia direttamente sull’azzurro mare di Ischia, attorniato da un ricco giardino e dotato di numerose piscine termali, capace di offrire i migliori trattamenti idroterapici.

 

Le spiagge di Forio

Forio è un comune particolarmente famoso anche per le numerose incantevoli spiagge che regala, da quella di San Francesco a quella di Citara, fino all’immensa spiaggia della Chiaia.

Distese di sabbia fine e bianca che si stendono per diversi metri e rendono questo comune uno dei preferiti dai vacanzieri che amano il mare.

A Forio, inoltre, si trova la famosa baia di Sorgeto: una piscina termale marina. Per la presenza di una fonte posta proprio lungo la costa, questo tratto di mare mantiene sempre una temperatura costante al di sopra dei 30°, da provare assolutamente!

Spiagge di Forio

Le Terme a Forio

Forio, come tutto il resto del territorio ischitano, è ricca di centri termali. La maggiore concentrazione si ha comunque nella baia di Citara, dove si trovano i Giardini di Poseidon, il più grande parco termale dell’isola con più di 20 piscine affacciate sulla Baia di Citara, immerso in un parco di oltre 6 ettari di vegetazione e un centro benessere con cure specifiche per tanti tipi di patologie.