Ischia: il comune simbolo dell’isola più grande del golfo napoletano

Ischia è una delle isole più famose della Campania, complice la sua rinomata fama nel mondo termale. La particolare conformazione del territorio, di origine vulcanica, ha fatto sì che l’isola divenisse un noto centro termale i cui benefici erano ben conosciuti fin dai tempi degli antichi romani e greci.

Sono numerose le testimonianze che risalgono a questo periodo. Ischia è però molto più di un affascinante centro termale a cielo aperto. È nota come l’isola verde per via della rigogliosa e ricca presenza della macchia mediterranea che colora di ricche sfumature di verde gli angoli di questo territorio, rendendo ogni scorcio e angolo semplicemente magico. Il tutto incastonato in un mare d’incanto, capace di far vivere un sogno a occhi aperti ai fortunati turisti che si trovano sull’isola.

 

Come arrivare all’isola di Ischia

Essendo un’isola di dimensioni non così estese, l’unico modo per arrivare all’isola di Ischia è via mare. numerosi traghetti effettuano più volte al giorno la tratta Napoli-Ischia o Pozzuoli-Ischia andata e ritorno. Da Napoli i porti da cui partire alla volta di Ischia sono due: Cala Porta di Massa, Molo Beverello e Mergellina.

A seconda che si voglia partire con un traghetto, una nave veloce o un aliscafo, cambia il porto di partenza. Sull’isola si può invece attraccare a Ischia Porto, Casamicciola Terme e Forio d’Ischia (in quest’ultimo porto attraccano solo gli aliscafi Ailauro che partono da Molo Beverello). Il viaggio in nave dura poco più di un’oretta, tempo che varia in base al tipo di nave scelta, al porto di destinazione e se nella tratta è incluso lo scalo a Procida (altra isoletta del golfo napoletano sita vicinissima a Ischia).

Cosa vedere a Ischia

Ischia, il comune di Ischia Porto e quello di Ischia Ponte, sono praticamente i cuori pulsanti della vita ischitana. Entrambi resi famosi da uno dei simboli più noti e affascinanti dell’isola: il Castello Aragonese. Questa fortezza fu fatta edificare nel Quattrocento per volere di Alfonso V d’Aragona ed è resa particolare per via della sua collocazione.

Corso Vittoria Colonna

È infatti un castello edificato interamente su un isolotto vicinissimo alla costa ischitana e collegato a quest’ultima tramite un ponte di pietra. Proprio la presenza del ponte dà il nome al piccolo borgo di pescatori posto in prossimità del Castello, ossia Ischia Ponte. Il nome originale di questo borgo caratterizzato dalle piccole casette colorate dei pescatori è infatti borgo di Celsa, ma il Castello Aragonese ha avvolto il borgo nella sua imponenza. Il comune di Ischia Porto, o più semplicemente di Ischia, è invece famoso per essere il cuore pulsante della vita isolana. Corso Vittoria Colonna e via Roma sono un ritrovo per lo shopping e la movida notturna ischitana.

Preferiti dai ragazzi e da chi è in cerca di divertimento, lungo queste vie principali si può anche ammirare l’architettura dell’isola che ha forgiato un mix particolare fatto di lussuose case patrizie affiancate a più modeste case di pescatori.

Le spiagge di Ischia

Fra le più famose spiagge di Ischia vanno senz’altro ricordate quelle di Cartaromana e quella dei Pescatori. Entrambe godono di una vista d’eccezione sull’imponente Castello Aragonese e regalano un’acqua azzurra e cristallina. La spiaggia di Cartaromana, inoltre, è una vera e propria insenatura termale a cielo aperto: l’acqua calda della vicina sorgente risale fino alla superficie, regalando l’esperienza di un piacevole bagno termale alla vista della fortezza quattrocentesca.

Spiagge di Ischia

Le Terme a Ischia

Ischia è anche conosciuta per i suoi centri termali. Famosi i Giardini di Poseidon, il parco termale del Negombo, il centro termale di Castiglione e le terme millenarie di Cavascura. E ancora, le antiche terme Fiola, le acque del Gurgitiello e il parco termale Aphrodite. Tutti centri termali convenzionati con il sistema sanitario nazionale per trascorrere una vacanza in relax e all’insegna del benessere.