Serrara Fontana

Quello di Serrara Fontana si può definire il comune dei “primati”: è infatti il centro dell’isola meno abitato, ma allo stesso tempo quello situato nel punto più alto (circa 36° metri sul livello del mare); il suo territorio nasce dalla fusione dei due centri maggiori di Serrara (capoluogo) e Fontana (alle pendici dell’Epomeo) più diverse frazioni. A Serrara Fontana l’unico centro abitato che affaccia direttamente sul mare è Sant’Angelo: un piccolo borgo popolato, tradizionalmente, per lo più da pescatori. Attualmente il centro è percorribile solo a piedi, per preservare quello che è certamente uno dei luoghi più prestigiosi ed esclusivi dell’isola: le stradine perfettamente curate, imbiancate e maiolicate con perizia, e le abitazioni basse e dalle facciate di colori pastello, sono la cornice prediletta da numerosissimi personaggi di rilievo, che scelgono di godere del pesce fresco sapientemente preparati nei raffinati e famosi ristoranti del posto. La parte più alta del comune di Serrara Fontana è invece il monte Epomeo. Da qui si gode di una veduta mozzafiato dell’isola intera, ed è possibile visitare l’eremo di San Nicola, chiesetta del 1500 scavata nel tufo vivo e da poco ristrutturata, e sostare nel tipico ristorante a pochi passi dalla vetta del monte per gustare la pietanza ischitana per antonomasia: il coniglio all’ischitana.