Serrara Fontana: fra mare e relax delle terme ischitane

Serrara Fontana è l’altro comune, assieme a quello di Barano d’Ischia, a unire le due anime dell’isola: quella montana e quella marittima.

La conformazione del territorio ha fatto sì infatti che nei punti dove la distanza dal mare è maggiore, ci siano i due più graziosi comuni di Ischia. Serrara Fontana custodisce infatti la preziosa e rara perla del borgo di Sant’Angelo e, come il vicino Barano, gode anche della frescura dei monti e dei panorami mozzafiato che possono essere ammirati quando si inizia a scalare il Monte Epomeo lungo la sua altezza.

Il comune di Serrara Fontana gode di due primati unici nell’isola: non solo è quello più alto (366 metri dal livello del mare) ma è anche quello meno popoloso, il che ha permesso al comune di conservare il più a lungo possibile la sua identità rurale, rendendolo un piccolo centro dove sono ancora ben visibili le tracce del passato contadino ischitano.

Come arrivare a Serrara Fontana

Per arrivare a Serrara Fontana occorre prendere uno degli autobus di linea presenti sull’isola dal Porto di Ischia, sono numerosi ed efficienti, per cui l’attesa non sarà oltre modo lunga e si avrà la possibilità di girare l’isola e di vederne gli scorci meravigliosi nel tratto da Ischia Porto fino a Serrara Fontana.

Per chi invece avesse un’auto o moto proprie oppure preferisse prendere un taxi, il percorso è di circa 30 minuti e si può scegliere anche di attraccare a un porto diverso dell’isola, come quello di Forio o di Casamicciola Terme.

Cosa vedere a Serrara Fontana

Le cose da vedere a Serrara Fontana sono tutt’altro che poche. Iniziando dall’alto verso il basso, è d’obbligo una gita sul Monte Epomeo, alla scoperta dei castagneti ischitani e del Frassitello, luogo ideale per un picnic all’aria aperta approfittando della frescura che si gode dall’alto del Monte Epomeo.

Quanto più ci si allontana dal mare, tanto più si può vedere, e gustare, la tradizione contadina ischitana, fortissima in questa parte dell’isola. Scendendo di poco, una tappa da fare assolutamente è quella a Serrara Fontana, per godersi la superba vista del Belvedere di Serrara, il più famoso belvedere dell’isola la cui fama è più che meritata.

Scendendo ancora più verso il mare è la volta dell’alter ego del comune di Serrara Fontana, ossia il borgo di Sant’Angelo. È un piccolo centro, reso caratteristico dalle colorate casette dei pescatori addossate le une alle altre come se fossero in un presepe.

Da fare: perdersi nei vicoli di Sant’Angelo alla scoperta delle sue botteghe d’artigianato locale.

Le spiagge di Serrara Fontana

Le spiagge di Serrara Fontana sono quella di Sant’Angelo, che gode della superba vista dal mare del piccolo borgo dei pescatori, e quella di Cava Grado. Quest’ultima richiede uno sforzo fisico non indifferente per via della lunga scalinata che dà l’accesso alla spiaggia, ma tanta fatica è ampiamente ripagata dallo spettacolo che ci si trova davanti. Informazione pratica: Cava Grado è in parte pubblica e in parte privata, pronta a tutti i tipi di turisti.

Le terme di Serrara Fontana

In prossimità del borgo di Sant’Angelo sorgono ben due complessi termali, mentre nella vicina spiaggia dei Maronti, proprio sul confine con il borgo dei pescatori, si trovano anche le famose Fumarole: un’oasi termale gratuita dove i vapori delle acque termali fuoriescono dalla spiaggia sottostante (obbligatorio camminare con ciabatte o scarpette se non ci si vuole ustionare i piedi).